top of page

Conto termico GSE

Incentivi fino al 65% per incrementare l'efficienza energetica e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili

Di cosa si tratta?

Il Conto Termico 2.0 è un fondo del Gestore dei Servizi Energetici (GSE) per incentivare la produzione di energia termica e migliorare l'efficienza energetica degli edifici dunque, per interventi mirati a una maggiore efficacia energetica e allo sviluppo delle rinnovabili termiche.

Il fondo di 900 milioni di euro annui prevede contributi economici per Pubbliche Amministrazioni e soggetti privati, sia imprese che di natura residenziale fino al 65% di rimborso entro 2 mesi dalla stipula della convenzione.

Fotografia aerea

A CHI È RIVOLTO?

L'incentivo è rivolto sia alle aziende e privati che alle pubbliche amministrazioni 

CHE COSA INCENTIVA?

  1. Fino al 65% per demolizione e ricostruzione di edifici ad altissima prestazione energetica (nZEB)

  2. Fino al 40% per isolamento termico delle pareti e coperture sostituzione di finestre con opzioni più

  3. efficienti

  4. Fino al 50% per isolamento termico nelle zone climatiche E/F, e fino al 55% per isolamento termico e sostituzione finestre se abbinati ad altri

  5. sistemi di risparmio energetico

  6. Fino al 65% per sostituzione di impianti tradizionali con pompe di calore, caldaie a biomassa, sistemi ibridi a pompe di calore e impianti solari termici

Per privati e aziende gli interventi incentivabili comprendono: - Pompe di calore - Caldaie e stufe a biomasse - Solare termico - Scalda acqua a pompa di calore - Impianti ibridi a pompa di calore Per le pubbliche amministrazioni gli interventi incentivabili comprendono: - Coibentazione - Infissi - Caldaie a condensazione - Sistemi di schermatura e/o ombreggiamento - nZEB "edifici a energia quasi zero" - Sistemi efficienti di illuminazione - Building automation - Pompe di calore - Caldaie e stufe a biomasse - Solare termico - Scalda acqua a pompa di calore - Impianti ibridi a pompa di calore

MODALITÀ D'ACCESSO

Accesso diretto: per i privati.

Possono fare domanda entro 60 giorni dalla fine dei lavori.

Prenotazione: per le amministrazioni pubbliche

Le Pubbliche amministrazioni dovranno sottoscrivere un contratto di prestazione energetica, i soggetti privati un contratto di servizio energia. 

Sia la domanda presentata in accesso diretto che quella mediante prenotazione sono valutate dal GSE secondo le disposizioni dei procedimenti amministrativi regolati dalla Legge 241/90.

EROGAZIONE

Se si firma un contratto, gli incentivi saranno pagati entro 30 giorni dal bimestre in cui si firma il contratto. Se si accede alla prenotazione, invece, si riceverà una rata di acconto entro 60 giorni dalla comunicazione dell'inizio dei lavori. Gli incentivi fino a 5.000€ verranno pagati in un'unica rata, mentre per importi più grandi ci saranno rate annuali della durata compresa tra 2 e 5 anni.

Se l'intervento viene fatto dalla Pubblica Amministrazione, invece, si riceverà un'unica rata anche per importi maggiori di 5.000€. Se si accede agli incentivi attraverso la prenotazione, si riceveranno due rate: una di acconto e una alla fine dei lavori. L'importo della rata di acconto dipenderà dalla durata dell'incentivo.

Il Conto Termico non può essere cumulabile ad altri incentivi statali, ma può essere utilizzato insieme ai fondi di rotazione, ai fondi di garanzia e ai contributi in conto interesse.

Per le Pubbliche Amministrazioni (escluse le cooperative di abitanti e quelle sociali) gli incentivi del Conto Termico sono cumulabili ad altri incentivi in conto capitale, inclusi quelli statali, purché il finanziamento totale non superi il 100% delle spese ammissibili.

 

Fontiuse.it, soldi-e-finanza-online.com

Telefono

351 839 3304

Email 

Preventivo

bottom of page